Spett. Le
Dire
zione Generale per le Antichità 
                           
Via di San Michele 22
00153 ROMA

alla c.a. del Direttore Generale 
dott. Luigi Malnati
anticipata all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Parma, 19 giugno 2013

OGGETTO: Segnalazione anomalie gara d'appalto per servizi di assistenza archeologica in comune di Roma

Gentile dott. Malnati,

con la presente ci preme portare all'attenzione sua e della Direzione Generale per le Antichità la gara 
d'appalto n. 5000010298 di Italgas, società soggetta all'attività di direzione e coordinamento di Snam Rete Gas s.p.a., bandita per i servizi di "Assistenza archeologica agli scavi nel territorio gestito da DG Roma di Italgas", ed in particolare nei tre presìdi operativi di Monte Mario, San Paolo e Tiburtino.

In particolare si fa notare che gli importi unitari forfettari messi in gara, espressi alla pag. 6 del "Contratto d'appalto" allegato alla presente, se ricondotti a tariffe orarie presuppongono un importo pari a circa 7,50 euro/ora da assoggettare a ribasso.

A questo proposito si fa notare che un archeologo qualificato, in possesso di laurea o, preferibilmente, di diploma di specializzazione o dottorato in archeologia (come previsto dalla legislazione vigente) non dovrebbe essere inquadrato ad un livello inferiore al 5°, così come previsto dal Contratto Nazionale Edilizia e Industria, l'unico a contemplare la figura dell'archeologo.

A nostro avviso, dunque, nessuna società strutturata con dipendenti o collaboratori che volesse fornire 
prestazioni scientificamente valide e deontologicamente corrette riuscirebbe ad aggiudicarsi il lavoro, se non con gravi perdite economiche.

Riteniamo quindi le tariffe in gara incontestabilmente offensive e lesive della dignità del lavoro 
dell'archeologo, e chiediamo a questa spettabile Direzione Generale di vigilare, per quanto di sua 
competenza, sull'esito della gara e l'andamento di quei cantieri, auspicando che in futuro non abbiano a 
ripetersi fatti analoghi, da parte di Società che operano nel pubblico interesse.

Restando in attesa di un suo cortese riscontro, porgiamo cordiali saluti

dott.ssa Cristina Mezzadri 
Presidente Archeoimprese

dott.ssa Gloria Capelli 
Consigliere Archeoimprese